Cacia: “Verona mi mette sempre i brividi”

 
TRIVELLATO
PRANDINI
 

Le dichiarazioni di Cacia in “mixed zone”:

“avevo i brividi da quando sono sceso dal pullman. Verona ha rappresentato tanto nella mia carriera. Un anno fantastico dopo la serie C. Sono contento di aver lasciato il segno come giocatore e spero come persona. Ho visto un buon Verona, oggi per i gialloblù non voleva entrare. Poteva durare all’infinito ma il risultato non sarebbe cambiato. Giocare a Verona non è facile, non è da tutti. Stasera forse assieme alla sfortuna è mancato qualcosa a livello psicologico. Giocando qui il carattere deve uscire per forza. Ganz? È un buon giocatore, ma un conto è giocare a Como un conto nell’Hellas. C’è rammarico per aver giocato poco in Serie A, ma comunque sono stato il vice di Toni, un campione del mondo. Il mio momento migliore in gialloblù? Forse a Castellammare di Stabia. Pazzini supera il mio record? Può anche fermarsi a 23!”

Stefano Pozza

 
ARENA
BERTOLDI-VICENTINI
 

LASCIA UN COMMENTO

*