Contratti in scadenza: molti addii sono sicuri

Sono ben 13 i giocatori della prima squadra gialloblú ad avere il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno.

Cerci, Zuculini e Coppola non rinnoveranno e daranno l’addio al Verona. Probabilmente per il portiere si tratterà anche di un addio al calcio.

Poi ci sono alcuni prestiti secchi che torneranno (in vari casi, fortunatamente) alle loro squadre d’origine: Kean, Petkovic, Aarons, Boldor, Matos.

Poi c’è la situazione legata a Daniele Verde: il Verona ne detiene il diritto di riscatto, ma la Roma può esercitarne il controriscatto e riportarlo in capitale. Facile pensare che non resterà in gialloblù.

Passiamo ad Heurtaux, per il quale il Verona sicuramente non sfrutterà il diritto di riscatto: tornerà a Udine, dove sarà ceduto nuovamente, stavolta all’estero.

Infine rimangono tre giocatori sui quali la società dovrà fare attente analisi, sia di natura economica, visto il prezzo alto per il riscatto di Ferrari e Vukovic, che di natura tecnica, come nel caso di Büchel. Si va verso la conferma del giovane terzino ex Bologna e del mediano del Liechtenstein. Più complicata la permanenza del serbo: è un baluardo difensivo, in B sarebbe un valore aggiunto straordinario, ma i 2,5 milioni di euro per il riscatto, l’età non più giovanissima (è un classe 1988) e il rientro dal prestito di Cherubin e Brosco fanno pensare che non resterà a Verona.

Contratti in scadenza (13)

Cessioni (9): Coppola, Zuculini, Cerci, Matos, Petkovic, Kean, Aarons, Boldor, Heurtaux.

Trattative (2): Verde, Vukovic

Possibili conferme (2): Ferrari, Büchel

Damiano Conati

LASCIA UN COMMENTO

*