#FATELAFINITA – Luisito Campisi

Soffre ed è amareggiato: Luisito Campisi dal proprio profilo Facebook critica l’operato della Società di via Francia. Ecco la nota:

“Abbiamo lottato, sofferto, faticato..Dalla salvezza di Busto in C2, agli anni dopo dove arrivai io con Remondina, una storica vittoria col Calcio Padova nell’anno del loro centenario, purtroppo poi non rangiungemmo i playoff..Un campionato perso l’anno dopo, all’ultimo, col Portogruaro, al 92esimo quando era già vinto..Vavassori…Poi Giannini..I ritiri a Fosse, l’ arrivo di Mandorlini, la promozione a Salerno, la B finalmente e poi la serie A. La festa all’arena, il ricordo del mio primo presidente in galloblu, il caro e stravagante Conte Arvedi il mio estimatore e poi l’era Martinelli..

Le riunioni in Corte Pancaldo, Verona di notte illuminata rincasando dopo cena, pensando alla prossima gara di Domenica……..

TUTTO questo…Per vedere un Hellas adesso, vittima dell’incompetenza di una presidenza assente, un allenatore fuori luogo e giocatori che prendono goal dopo 20sec in un tempio del calcio come San Siro, non capendo che maglia indossano, che fortuna hanno e quali sacrifici ci sono dietro a tutta la loro fortuna che vivono al presente!

VERGOGNA! Siate tutti uomini e rendete onore ai colori, la storia, ai tifosi e alla città che rappresentate!

#sepotessitornareindietro

#forzahellas”

LASCIA UN COMMENTO

*