Lazio e Verona, filo diretto. Sul piatto Caceres e Djordjevic

Caceres a gennaio andrà alla Lazio. La conferma è arrivata dal diesse biancoceleste Tare e dai colleghi giornalisti di Roma che confermano che la società di Lotito ha estremo bisogno di un terzino destro e sta aspettando con impazienza proprio l’uruguaiano del Verona.

È inoltre fuor di dubbio che il Verona stia attendendo dalla Lazio un favore di rimbalzo. Caceres è arrivato in gialloblù a parametro zero, ha occupato uno spazio da extracomunitario, è stato allenato e rilanciato in Serie A dal Verona e a metà stagione andrà alla Lazio, regista dell’operazione. In estate le due società avevano cercato di concordare una contropartita laziale ma non era stato trovato l’accordo. Kishna aveva pretese economiche alte per il Verona e è tornato in patria, mentre Filip Djordjevic aveva rifiutato i gialloblù per poter giocarsi le sue carte a Roma. Carte che però sono rimaste nel “mazzetto” perché Simone Inzaghi ha deciso di escludere dal suo progetto il forte attaccante 30enne.

Gennaio si avvicina, è l’anno del Mondiale e la Serbia è qualificata. Djordjevic ha capito che se vuole tornare a giocare e magari ambire al Mondiale di Russia deve cambiare aria. L’offerta del Verona è ancora sul piatto e se non ne arrivano altre, come accaduto in estate, Djordjevic accetterà il gialloblù.

Damiano Conati

LASCIA UN COMMENTO

*