Le pagelle di Verona – Cittadella

Federico Messini

Nicolas 6: Non corre eccessivi pericoli, le poche volte che il Cittadella si fa vedere dalle sue parti risponde presente dando sicurezza al reparto.

Romulo 6: Nel primo tempo parte in sordina limitandosi a difendere, quando Pecchia lo sposta in avanti produce le cose migliori mettendo in difficoltà la retroguardia ospite con le sue folate, nel finale cresce con tutta la squadra.

Bianchetti 6: Per un tempo soffre, assieme a Caracciolo, le incursioni di Chiaretti e Litteri. Nella ripresa acquisisce sicurezza e limita bene le punte avversarie, quando serve libera l’area sparacchiando via il pallone.

Caracciolo 6: Stesso discorso fatto per Bianchetti, un po’ in difficoltà nei primi minuti di gioco (complice anche una forma fisica non ottimale) cresce con il passare del tempo e dirige la difesa con la solita esperienza.

Souprayen 6,5: Una buona gara senza sbavature in fase difensiva, quando può si getta in avanti e, soprattutto nella seconda frazione di gioco, è una spina costante nel fianco della difesa avversaria. 

Fossati 6: Sta recuperando la forma migliore dopo un periodo di difficoltà, bravo sia in fase di interdizione che di impostazione, una buona prestazione al servizio della squadra.

B. Zuculini 6,5: Prova di grande sostanza, magari non sarà bellissimo da vedere ma quando serve rompere le trame di gioco avversarie lui è sempre al posto giusto, sempre in pressing sul portatore di palla avversario e diga costante davanti alla difesa.

Bessa 7: Segna un goal fondamentale che spacca la partita, da un altro suo tiro nasce l’azione del raddoppio, quando il pallone passa dai suoi piedi si accende la luce della manovra gialloblù, una garanzia.

Luppi 6: Tanta corsa, si danna l’anima per mettere in difficoltà il Cittadella ma spesso va a sbattere contro il muro avversario, non è la sua miglior giornata ma dà tutto ciò che può, premiata la generosità.

Fares 5,5: Chiamato a sostituire l’assente Siligardi, non riesce mai a rendersi pericoloso, prima a sinistra e poi a destra non cambia mai marcia, l’unico lampo è un tiro respinto da Alfonso sul finire del primo tempo, lascia il posto a Ferrari nella ripresa.

Pazzini 7: Una partita di gran sacrificio, conquista mille palloni e gioca per la squadra, gli arriva un solo pallone buono e lui trafigge il portiere ospite chiudendo il match, segnando il goal numero 22 in campionato.

Ferrari 6: Entra per dare equilibrio alla difesa e dà il suo apporto senza sbagliare praticamente nulla anche quando il Cittadella prova ad aumentare la pressione.

Troianiello 6: Entra nel quarto d’ora finale con tanta voglia di far bene, utile alla causa.

Valoti SV

Pecchia 6,5: La sua squadra entra in campo forse con troppa paura, ma dopo il goal di Bessa si sblocca acquisendo sicurezza. Il cambio di modulo nel secondo tempo è una scelta azzeccata e il Verona conquista tre punti fondamentali, tornando in zona promozione diretta, ora serve continuità per la volata finale.

Pinzani 5,5: Non dà l’impressione di gestire con sicurezza la gara, non ammonendo alcuni giocatori e lasciando correre forse troppo su alcuni interventi, i sette minuti di recupero a fine gara sembrano eccessivi.

LASCIA UN COMMENTO

*