Si salvi chi può..dire di averci provato

La 33^ giornata del campionato di serie A vede scendere in campo Hellas Verona e Sassuolo.

Sfida da dentro o fuori per gli Scaligeri che stasera non possono sbagliare. Molti i problemi di formazione per mister Pecchia, con assenza importanti e scelte costrette come l’esordio dal primo minuto in serie A del giovane centrocampista classe 1999 Andrea Danzi.

Momento emozionante primi del fischio iniziale quando i tifosi hanno festeggiato mister Osvaldo Bagnoli entrato finalmente nella Hall Of Fame del calcio Italiano.

Prende il via la contesa e gli avversari dopo solo due minuti hanno una ghiottissima occasione con Politano che a tu per tu con Nicolas fa partire un debole tiro respinto dalla nostra difesa. Ma l’Hellas non ci sta e tre minuti più tardi va vicinissimo al gol con una buona occasione di Danzi abile a sfruttare l’ottimo cross di Verde.

Bella partita con occasioni da entrambe la parti, i gialloblù leggermente più spigliati mentre i neroverdi più attenti e riflessivi. Le azioni in cui riusciamo a renderci più pericolosi sono le ripartenze con cross a rientrare dalla fascia sinistra. Peccato però che manchi un attaccante in grado dì finalizzare.

Ma al 38esimo il risultato cambia, con gli avversari che passano in vantaggio grazie a Lemos abile a sfruttare una dormita del portiere Nicolas che non esce su un pallone difeso da Ferrari. Un errore, l’ennesimo, decide la prima frazione di gara. Sassuolo in vantaggio dopo i primi 45 minuti.

Inizia il secondo tempo e ora gli avversari sono aggressivi tranquilli per quel gol di vantaggio che gli permette di osare; l’Hellas pare invece aver accusato il colpo, tra i giocatori si nota insicurezza e timore. Al 7 arriva il prima cambio con Matos che subentra a Zuculini.

Il Verona non riesce ad alzare la testa, in campo c’è chi cammina e gli avversari hanno la trada spianata. 19esimo fuori Verde dentro Lee. E Pecchia si gioca il tutto per tutto: 24esimo fuori Cerci dentro Petkovic.

I fischi sommergono il Bentegodi, manca un’idea di gioco, il pallone viene calciato in avanti nella speranza che qualche episodio fortuito ci possa aiutare ma come dice il detto: la fortuna aiuta gli audaci. In mezz’ora nemmeno un tiro in porta.

Brutta prestazione, troppi errori. Nel secondo tempo sono 0 i tiri in porta del Verona.

Si salvi chi può.. dire di averci provato

Formazioni ufficiali:

Hellas Verona: Nicolas – Romulo – Verde (19 2t Lee) – Cerci- Zuculini (7 2t Zuculini) – Vukovic – Valoti – Ferrari – Souprayen- Danzi – Fares. Allenatore: Pecchia

Sassuolo: Consigli – Magnanelli – Lemos – Mazzitelli – Peluso – Acerbi – Politano (40 2t Babacar) – Berardi (26esimo 2t Ragusa) – Rogerio (42 2t Dell’Orco) – Duncan – Adjapong. Allenatore: Iachini

Arbitro: Guida

Assistenti: Carbone – Di Fiore

IV uomo: Fourneau

VAR: Di Bello

AVAR: Vivenzi

CONDIVIDI
Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

*