Adesso è solo questione di testa

Dopo aver dimostrato con il Milan che questo Verona ha i mezzi per salvarsi, la settimana entrante è una delle più difficili della stagione, perché l’Hellas deve confermarsi. Lo abbiamo scritto più e più volte che questa è una squadra giovanissima e molto fragile e che non basta una vittoria per scacciare tutti i problemi, come non basta una prova sontuosa per far capire a tutti che il Verona c’è. Serve continuità che si ottiene allenando la testa dei giocatori: deve essere bravo Pecchia a preparare tatticamente la sfida di Udine, come ha preparato quella contro i rossoneri, e a mantenere la tensione e la concentrazione alta. Udine è un crocevia determinante e arriva nel momento peggiore, con Massimo Oddo che ha dato nuova vitalità alla squadra friulana.

Il Verona si presenterà nuovamente ridotto all’osso visti gli infortuni recenti e la squalifica di Büchel, ma se lo spirito e la testa saranno quelli giusti, potrá pensare di tornare dal Friuli con il bottino pieno.

D.Con.

LASCIA UN COMMENTO

*