Atalanta – Hellas Verona 0 a 0

Allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia”, buon debutto dei gialloblù di mister Mandorlini che impattano sulle reti bianche e portano a casa un punto d’oro. E’ un Verona diverso rispetto a quello della passata stagione e non solo negli uomini. Le ripartenze di Iturbe e di Romulo sono solo un vecchio ricordo: è un Hellas che tiene maggiormente palla e che privilegia la costruzione della manovra. Anche l’atteggiamento del pacchetto arretrato sembra diverso: più solido e maggiormente coperto da un centrocampo che lo difende di più, la linea “Maginot” gialloblù non va quasi mai in affanno e sembra offrire ampie garanzie. Davanti, invece, il solo Toni è sembrato piuttosto solo, poco accompagnato dagli esterni (Jankovic e Gomez), più attenti a coprire che ad offendere. Aspettando di vedere dall’inizio il neo acquisto Lopez e un altro esterno di qualità (“Papu” Gomez?), accontentiamoci di questo pareggio, decisamente positivo contro un’Atalanta sempre difficile da affrontare sul suo campo. Migliore in campo per l’Hellas Agostini, preciso e puntuale in chiusura e in fase di spinta: elegante quando può ma arcigno e rude se si tratta di fermare Estigarribia o chiunque passi dalla sua zona di campo. Buon esordio anche di Marquez, la cui esperienza è un “plus” per tutti i compagni; bravissimo anche quando si tratta di iniziare la manovra gialloblù dalle retrovie.

LASCIA UN COMMENTO

*