Barak: prima l’Europeo e poi…

Ci sono Hoffenheim, Bayer Leverkusen e i francesi del Monaco alla porta di casa Barak. Il giocatore ha già aperto il portoncino a tutte e tre. Ora resta il Verona. Un affare da 20 milioni (18 + 2 di bonus), un’altra plusvalenza incredibile (13,5) portata a casa da D’Amico e Juric. Però stavolta il Verona prova ad aspettare. Di mezzo c’è un Europeo e il Barak visto quest’anno in gialloblù potrebbe stupire ancora. Con un Europeo brillante il cartellino potrebbe lievare ancora, in caso contrario sotto i 20 milioni comunque non si va. Il Verona aspetta e si prepara a piazzare un colpo in uscita che, viste le cifre, sembra inevitabile.

Damiano Conati

Damiano Conati
Sono nato a Verona nel 1982, sono sposato e ho tre bellissimi bambini. Laureato in Scienze della comunicazione, sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005. Giá collaboratore di molte testate locali, presidente di una società di basket, ho vissuto tre anni in missione in Brasile e attualmente lavoro come operatore sociale in Caritas Verona.

1 COMMENTO

  1. Venti milioni per barak sono la classica follia del calcio moderno. Un buon giocatore che viene da stagioni molto deludenti e ha fatto molto bene quest’anno pur con varie pause. Bene che il Verona prenda tanto ci mancherebbe, ma se non ci si da una regolata si finisce male.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*