Benassi e gli altri prestiti che lasciano Verona

Marco Benassi a Verona di fatto non c’è mai stato. Arrivato infortunato dalla Fiorentina, è tornato in viola altrettanto rotto senza mai vedere il campo in gialloblù.
Anche Ronaldo Vieira è stato un prestito sfortunato per colpa dei continui guai fisici che l’hanno visto in campo davvero col contagocce. Farà ritorno alla Samp senza rimpianti.
Chi invece lascerà più di un ricordo nostalgico a Verona è Federico Dimarco. Ha chiesto esplicitamente di tornare alla sua Inter che lo ha voluto fortemente riportare in nerazzurro. Al Verona andrà un significativo premio di valorizzazione che, vista la crisi economica interista, sarà rappresentato da un altro giocatore ancora da individuare. Sempre alla Pinetina farà ritorno anche Eddie Salcedo. L’Inter vorrebbe tenerlo almeno un anno in rosa per testarlo come quarta punta, ma non è da escludere un nuovo prestito, stavolta non a Verona.
Restando in tema nerazzurro, ma sponda Atalanta, saluta l’Hellas anche Ebrima Colley. La scommessa costosa di D’Amico (1 milione per il prestito) stavolta non ha funzionato e non ci sarà riscatto. Su di lui si è già fatto avanti il Bologna per provare a comporre un trio d’attacco tutto gambiano con Barrow e Juwara.
È finita l’avventura in gialloblù anche di Stefano Sturaro: negativi i suoi 4 mesi al Verona e non c’è più il suo mentore Juric per provare a riconfermarlo. Negativa anche l’annata del suo compagno di squadra di oggi e di domani Andrea Favilli, ma non per colpa sua. L’attaccante, che torna così al Genoa, quelle pochissime volte in cui non è stato infortunato ha fatto gol e ha dimostrato di essere un giocatore importante. Purtroppo ha un fisico fragilissimo che ha compromesso la stagione.
Con Barak, Çetin, Ceccherini e Magnani già riscattati, abbiamo tenuto per ultimo Ivan Ilic, perché è l’unico prestito su cui ancora non c’è chiarezza. Il Verona è indeciso se riscattare o meno il talento serbo a 12 milioni e se lo farà, probabilmente sarà perché alle spalle ci sarà una big del calcio europeo pronta a prenderselo dal Verona a peso d’oro. Però è tutto in stand by e ne sapremo qualcosa in più tra una decina di giorni.

Ricapitolando.
Prestiti riscattati: Barak, Çetin, Ceccherini e Magnani.
Prestiti lasciati andare: Benassi, Vieira, Dimarco, Salcedo, Colley, Sturaro e Favilli.
Prestiti da valutare: Ilic

Damiano Conati

Damiano Conati
Sono nato a Verona nel 1982, sono sposato e ho tre bellissimi bambini. Laureato in Scienze della comunicazione, sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005. Giá collaboratore di molte testate locali, presidente di una società di basket, ho vissuto tre anni in missione in Brasile e attualmente lavoro come operatore sociale in Caritas Verona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*