Bianchetti: “Siamo votati all’attacco ed è normale che si subisca qualche ripartenza di troppo”

Le dichiarazioni di Bianchetti in conferenza stampa:

“Il mini-ritiro ci ha fatto bene per ricaricare le batterie, ritrovarci e permetterci di riprendere il nostro cammino. Non dobbiamo sottovalutare nessuno e ricominciare con ancora maggiore cattiveria. Il traguardo è ancora distante e per nulla scontato. Scendere in campo e vendere cara la pelle con tutti gli avversari deve essere una regola.

Ritengo che il calciomercato con pochi ritocchi sia idoneo all’Hellas Verona: una squadra che ha fatto molto bene nel girone d’andata e che può fare ancora meglio da qui a giugno. Giusto operare dietro perché effettivamente siamo un po’ in pochi, soprattutto sulle fasce, ma per il resto il mio auspicio è che il gruppo resti lo stesso.

I nostri migliori acquisti saranno recuperare i vari Gomez e Zuculini: loro ci daranno quel qualcosa in più che ci manca a livello di organico.

Rispetto al girone d’andata il Verona deve essere bravo a non disunirsi. Gare come quella di Novara o Cittadella non devono più accadere. Probabilmente alcuni scivoloni sono dettati dal fatto che siamo votati all’attacco e qualche volta si subisce qualche ripartenza di troppo.

Personalmente sento la fiducia del mister e all’interno del gruppo mi sento importante. Sia con Del Neri che con Pecchia ho avuto modo di crescere e completarmi. Diventare un difensore centrale alla Bonucci? Perchè no: per dare una mano mi sono ripromesso di provare a prendere in mano il gioco fin dalla linea arretrata, cercando il lancio giusto per i miei compagni. Là dietro mi trovo a meraviglia con Caracciolo, ma con chiunque altro andrebbe ugualmente bene.

Il Bentegodi non mi mette timore. Qui a Verona mi trovo benissimo, nel futuro mi vedo in serie A con questi colori e magari in Nazionale.

In estate ho rifiutato io la Sampdoria perché sapevo che qui sarei stato protagonista mentre in blucerchiato mi sarei dovuto accontentare di qualche spezzone di partita”.

LASCIA UN COMMENTO

*