Buon viaggio Hellas

La storia ricomincia. Un altro campionato e’ alle porte e l’Hellas non vuole steccare la prima stagionale. L’anno scorso l’esordio fu esaltante con la vittoria su di un Milan che pensava di passare facile al Bentegodi e che invece se ne andò con le pive nel sacco. Domani l’avversario e’ invece di quelli sulla carta più abbordabili: uno di quelli che se lo batti hai fatto il tuo ma se perdi sono dolori. L’atteggiamento mentale sarà fondamentale: recuperare lo spirito del gruppo della passata stagione e affrontare la trasferta bergamasca con il coltello tra i denti sarà alla base di una buona prestazione. Toni, Obbadi e compagni si sono calati nella parte e cercano di mettere in pratica scrupolosamente le indicazioni del Mister, nuovo profeta gialloblù degli anni post 2000. Attendendo gli ultimi botti di mercato di Sogliano, vediamo all’opera la squadra scaligera, matura quanto basta per regalare le prime soddisfazioni ai tifosi veronesi. Il motto “rispetto per tutti, paura per nessuno” deve rappresentare un dogma da immedesimare, trasformando la squadra nel collante fondamentale per giocare con quell’aria sbarazzina e anche un po’ insolente che permette di essere vincenti. Magari non belli come nello scorso campionato, ma ugualmente pratici e risolutivi. Ormai manca poco e poi sarà di nuovo un’altra avventura. In bocca al lupo vecchio Hellas!

LASCIA UN COMMENTO

*