Caceres e il dubbio di non rivederlo in gialloblù

Martin Caceres, in panchina con il mal di schiena, osserva la retroguardia scaligera che a Udine viene seppellita viva dai bianconeri.

La sensazione è che la straordinaria prestazione dell’ex Juventino in marcatura su Suso, abbia convinto il quartier generale della Lazio a riprendersi il roccioso sudamericano, possibilmente integro. Le condizioni fisiche di Caceres sono imprescindibili per il club capitolino. Per questo motivo, è molto probabile che il Verona debba preservarlo, prima di restituirlo nella finestra di gennaio. Se così fosse, è chiaro che i tifosi non rivedranno più Martin con il gialloblù addosso.

Un grattacapo non da poco per il diesse Fusco che non troverà facilmente un sostituto all’altezza. La difesa del Verona senza Caceres perde buona parte del proprio potenziale. Molto male.

M.C.

1 COMMENTO

  1. La colpa come al solito va distribuita e questo e” un fatto assodato.Quello che e’ meno assodato e’ il futuro di questa societa’ immersa in un mare di problemi e di incertezze oltre che di incompetenze e interessi personali che nulla hanno a che fare con il bene della societa’.Mi stupisce che chi occupa certe posizioni importanti e prestigiose accetti di collaborare con i vertici della societa’ per progetti che in questo momento non rappresentano certo la priorita’.
    Capisco anche i tifosi e i giornalisti che si sentono esclusi da quello che in origine avrebbe dovuto rappresentare il progetto Hellas Verona.Di fronte a situazioni del genere non rimane che l’intelligenza del silenzio e il farsi da parte in attesa di tempi migliori purche’ non rappresentino l’ennesima fregatura.

LASCIA UN COMMENTO

*