Camisa: “Per la resurrezione del Varese servirebbe Sogliano”

Il Varese sprofonda in Lega Pro e Alessandro Camisa, storico capitano della squadra dei miracoli che vinse la C e che recitò campionati importanti in cadetteria, ha analizzato i problemi dei lombardi alla “Provincia di Varese.it”.

Alla domanda “cosa regalerebbe alla sua ex squadra per farla risorgere”, Camisa non ha dubbi:

“Una cosa sola, anzi una persona sola, senza girarci troppo attorno: il direttore Sean Sogliano. Perché non nascondiamoci, è stato lui l’artefice di tutto quanto, dall’inizio fino alla finale playoff contro la Sampdoria. È vero, lui non era già più al Varese, ma tutti quelli che sono venuti dopo di lui non hanno fatto altro che sfruttare l’onda lunga del suo lavoro a Varese. E’ stato lui a portare il Varese in finale, a dargli il giusto spirito con cui sono arrivate vittorie insperate. Rosati, Montemurro e Milanese hanno solo seguito le tracce lasciate da Sean”.

Dichiarazioni forti ed inequivocabili che chiariscono una volta di più l’efficienza del diesse scaligero, rimpianto nelle piazze dove ha lavorato. Cartolina da inviare al Presidente Setti…

LASCIA UN COMMENTO

*