Cartellinite acuta

Stefano Pozza

Le prime tre partite di campionato hanno evidenziato un Verona che soffre di “cartellinite” acuta: dieci ammoniti e una espulsione.

Luppi, Romulo, Fares, Gomez, Pisano, Nicolas, Siligardi, Zuculini, Bianchetti e Fossati hanno beccato il giallo, Caracciolo il rosso. 

Analizziamo le possibili cause: 

– La grinta sfocia in foga agonistica eccessiva;

– L’atteggiamento offensivo voluto da Pecchia sbilancia la squadra e contempla contropiedi avversari che in un modo o in un altro vanno interrotti. Anche con falli tattici; 

– Direttori di gara assolutamente fiscali con i gialloblù e permissivi con gli avversari; 

– Trasferte giocate su campi difficili, dove la gestione ambientale inevitabilmente influisce sull’atteggiamento dei giocatori;

– Essere i favoriti non agevola: gli avversari aguzzano la furbizia per indispettire i ragazzi di Pecchia e condizionare la direzione arbitrale.

Una tendenza che va immediatamente invertita. Siamo la squadra da battere ma non possiamo ogni settimana contare gli assenti per la gara successiva.

Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*