Con Nico l’Udinese deve ammorbidirsi

Il braccio di ferro tra friulani e Nico Lopez potrebbe essere improduttivo per entrambe le parti: per il club della famiglia Pozzo perché il malcontento del sudamericano potrebbe essere contagiante all’interno dello spogliatoio bianconero mentre per il calciatore perché si troverebbe irrimediabilmente in un ruolo subalterno nei piani di Stramaccioni e rischierebbe di compromettere la prossima stagione. Bocciata l’opzione Bologna, per tutti sembra più sensata la separazione consensuale e l’approdo all’Hellas, consentendo all’Udinese di valorizzare il proprio patrimonio con un’eventuale futura cessione e al calciatore di mettere in mostra le sue qualità con un allenatore (Mandorlini), che potrebbe rilanciarlo. Gli sviluppi della trattativa sono in divenire.

LASCIA UN COMMENTO

*