De Sanctis la chiave per le porte di molte squadre

Damiano Conati 

Ha 39 anni e un contratto in scadenza il 30 giugno, Morgan De Sanctis, il portiere che nell’ultima stagione ha fatto il 12esimo a Roma. 

E proprio a seconda della sua prossima destinazione nascerà una girandola di portieri che potrebbe coinvolgere anche il Verona. La Roma ha il portiere titolare del Brasile, Alisson, e il rientrante Skorupski. Il Milan vuole Padelli come vice Donnarumma. Mirante può tornare alla Juve come vice Buffon. Il Torino punta su Bizzarri del Chievo o Gomis del Cesena. 

La Fiorentina rimane l’ago della bilancia. Vuole De Sanctis, ma punta anche Gollini, che andrebbe ad occupare uno dei quattro posti dedicati ai giocatori del vivaio: merce rara di questi tempi. L’Everton in queste ore sembra aver mollato la presa su Gollini e accelerato per Neto, in uscita dalla Juve. Ed ecco che a Firenze la corsa sarebbe a due: Gollini per il vivaio e per il futuro, De Sanctis per fare da riserva nell’ultima stagione della sua carriera. Se la scelta cadrà sul numero uno dell’Hellas, ecco che De Sanctis dovrebbe cercare una nuova destinazione. E non è detto che non sia proprio Verona, un po’ come Storari a Cagliari nella stagione appena conclusa. Sarà un mercato con molte porte girevoli.

CONDIVIDI
Damiano Conati
Ho 34 anni, sono sposato da 10 e ho tre bellissimi bambini. Laureato in Scienze della comunicazione, sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005. Giá collaboratore di molte testate locali, presidente di una società di basket, ho vissuto tre anni in missione in Brasile e attualmente lavoro come operatore sociale in Caritas Verona.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

*