Donadel: “A Napoli non ero più un calciatore”

Foto: Marco Donadel

Alla Gazzetta dello Sport, Marco Donadel racconta dei suoi anni bui a Napoli, quando era ai margini non solo della squadra ma addirittura del calcio. “In maglia azzurra – rileva – ebbi la sfortuna di procurarmi un grave infortunio al retto femorale che mi tenne lontano dal campo per oltre cinque mesi. Ma dopo il recupero i miei problemi non erano finiti: pur godendo della stima di Mazzarri e Bigon, ero malvisto da altri dirigenti che mi consideravano un ex giocatore. Meno male che quest’anno poi mi si è prospettata la possibilità di venire qui a Verona, ambiente dove mi trovo benissimo e nel quale mi piacerebbe restare anche per la prossima stagione.

LASCIA UN COMMENTO

*