Ecco chi aveva acquistato Fusco a Bologna

Damiano Conati

Inutile tentare di sparare nomi legati più o meno al nuovo diesse Fusco. Andiamo a vedere la sua campagna acquisti a Bologna, condotta con pochissime finanze, ma comunque con un buon budget per gli stipendi, e facciamoci un’idea di quello che sarà il mercato estivo gialloblù.

Nell’estate 2014 Fusco creò una squadra composta da veterani della B, tra i quali anche chi l’aveva già vinta in passato, e giovani interessanti in prospettiva: ecco allora Mimmo Maietta e Daniele Cacia dall’Hellas, Gennaro Troianiello dal Palermo e Karim Laribi dal Sassuolo. Ma anche Coppola in porta, Ceccarelli in difesa e Matuzalém a metà campo. 

Tra i giovani Fusco prese a titolo definitivo Marios Oikonomou, Lorenzo Paramatti (figlio di Michele), Gianmarco Gerevini e l’argentino Franco Zuculini dall’Arsenal Sarandì. Poi i prestiti di Daniel Bessa (che interessa realmente anche in questo momento a Verona), Rafael Pàez, Marcel Büchel, Riccardo Improta e Rúben Bentancourt. 

Quindi una mezza rivoluzione, ma idee chiare nella testa del diesse.

LASCIA UN COMMENTO

*