Ecco l’Hellas di Pecchia: sfrontato e di temperamento

Corsa, temperamento e qualità. Il Verona va veloce e dopo il Foggia ingabbia anche il Crotone. 

Titolari: Quali? Ieri in panca sedevano Ganz, Gomez, Siligardi, Caracciolo e Zuculini, di certo tutto tranne che comprimari. 

Hellas svelto, reattivo nella giocata e con grande voglia di tornare in A. L’alchimia e’ azzeccata. Se sole due gare ufficiali possono dare il senso della reale forza, allora ci siamo.

Le spine: l’ingaggio di Romulo, qualche scontento della categoria (Helander su tutti) e un Pazzini che non carbura. L’impressione è che il “Pazzo” l’anno scorso soffrisse Toni, mentre ora senta la pressione dell’arrembante Ganz. Pecchia lo difende e lo schiera da titolare. Giusto così. Ma per quanto potrà farlo? Fintantoché la miglior forma non lo sosterrà, non sarebbe sbagliato dare a Giampaolo un minutaggio alla Altafini, facendolo cioè entrare a partita in corsa e con le difese avversarie stanche. Gli gioverebbe.

Capitolo punte a parte, l’Hellas ha freschezza nelle gambe e testa sgombra. La squadra diverte e soprattutto vince. Prerogative importanti per risorgere. Attendendo l’esame del campionato, i gialloblù volano al quarto turno di Tim Cup. Non male.

M.Cor.

LASCIA UN COMMENTO

*