Empereur, Colombatto e le cessioni: ecco tutte le formule

L’italo-brasiliano Alan Empereur arriva a Verona a titolo definitivo dal Foggia. Per il difensore centrale, in cerca di riscatto dopo l’esperienza negativa in rossonero, si parla di un contratto che scadrà nel 2021.

Percorso inverso per Boldor che, dopo essersi trasferito a titolo definitivo al Verona, passa in prestito ai pugliesi. Ancora non ufficiale la formula: se diritto di riscatto oppure obbligo in caso di salvezza del Foggia.

Santiago Colombatto arriva invece dal Cagliari. Inizialmente i sardi volevano concederlo solo in prestito, ma D’Amico è stato bravo ad inserire il diritto di riscatto a favore del Verona. Perchè il “piccolo Redondo”, questo il suo soprannome ai tempi del River Plate, è un play basso, un volante, per dirla alla sudamericana, di un talento enorme e ha un mancino che incanta e sarebbe un vero peccato valorizzarlo per poi lasciarlo volare in Sardegna.

Infine se ne va Souprayen. 3 anni di contratto all’Auxerre, che ha ottenuto un sostanzioso sconto da parte del Verona sulla sua clausula rescissoria, e se lo è accaparrato a titolo definitivo.

Ma il mercato gialloblù non finisce qui. Tra oggi e domani, D’Amico sparerà altri colpi, anche se sicuramente meno eclatanti di quelli che ha saputo concludere finora.

Damiano Conati

LASCIA UN COMMENTO

*