Empereur è campione del Sudamerica

Notte magica per Alan Empereur! Nello stadio dei sogni, il mitico Maracanã di Rio de Janeiro, e in uno dei grandi derby calcistici del Sudamerica e del Brasile, il Palmeiras ha battuto il Santos 1-0, facendo impazzire di gioia una parte della città di São Paulo e disperare invece la parte bianconera dei tifosi del Santos.
Un gol di Breno al nono minuto di recupero ha regalato a Empereur la Copa Libertadores, la Champions League del Sudamerica. Il Palmeiras, che tra le sue fila conta altri ex italiani, come Felipe Melo, Luiz Adriano e Gustavo Gomez, alza così la seconda coppa della sua storia. Storia che parla italiano visto che la società è stata fondata nel 1914 da immigrati del Belpaese.
Empereur in questa drammatica finale è partito dalla panchina, ma è subentrato nel finale. Il difensore, che è ancora di proprietà del Verona e si trova in prestito al Verdão, è però solitamente titolare: 90 minuti sia nelle ultime due gare di campionato contro Vasco e Ceara, che nella doppia semifinale di Copa Libertadores contro il River Plate. Per lui un sogno che si avvera, un’emozione unica. E pensare che D’Amico lo ha scovato da fuori rosa in un Foggia in altalena tra B e C e lo ha portato a Verona praticamente gratis appena 2 anni e mezzo fa. Una storia incredibile, che ora vedrà nuove pagine con il Mondiale per Club.

Foto: Facebook

Damiano Conati

Damiano Conati
Ho 34 anni, sono sposato da 10 e ho tre bellissimi bambini. Laureato in Scienze della comunicazione, sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005. Giá collaboratore di molte testate locali, presidente di una società di basket, ho vissuto tre anni in missione in Brasile e attualmente lavoro come operatore sociale in Caritas Verona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*