Extracomunitari: il Verona ha due posti liberi

Damiano Conati

Tra le tante regole per la creazione della rosa, è fondamentale per Fusco guardare con attenzione al vincolo sugli extracomunitari, che certamente limita i club al tesseramento di questi giocatori al di fuori dell’Italia.

Come funziona la regola? Le società che avevano zero o un solo extra-UE tesserato al 30 Giugno 2017, possono acquisirne dall’estero senza alcun vincolo, arrivando al numero massimo consentito di tre.

Questo è il caso del Verona che lo scorso 30 giugno aveva in rosa il solo Juanito Gomez. Quindi Fusco può tranquillamente tesserare due extracomunitari come Caceres e Lee, nomi caldi usciti in queste ore.

Solo Spal, Benevento e Sassuolo hanno il diritto in Serie A di acquistare in questa finestra di mercato tre giocatori extracomunitari. 

Le società che invece al 30 giugno avevano due extra-UE, possono comprarne altri 2 senza alcun vincolo, a patto che vi sia una sostituzione di uno dei due, di fatto cedendolo all’estero a titolo definitivo o svincolandolo.

Infine chi ne avesse avuto più di due al termine della scorsa stagione, oggi può comprarne due fuori dai confini italiani a patto che uno sia una sostituzione, mentre l’altro debba rispettare un vincolo sulle nazionali, cioè che abbia presenziato a cinque partite della sua nazionale di categoria, oppure ad almeno due nell’ultimo anno.

LASCIA UN COMMENTO

*