“Festa della liberazione”. 25 Aprile 18.45. 

di Federico Messini

Non abbiamo sbagliato né secolo né punteggiatura. La festa della liberazione (sportiva) per i tifosi del Verona inizia al fischio finale di Verona-Milan proprio alle 18.45. Siligardi infila Donnarumma e regala una piccola gioia ai tifosi gialloblù, già peraltro certi dell’aritmetica retrocessione che sarebbe arrivata puntuale due ore dopo con la (scontata) vittoria del Carpi. Liberazione perché l’agonia è terminata, siamo in serie B. 

Liberazione perchè per l’orgoglio scaligero (già profondamente ferito) serviva una vittoria con una grande. 

Liberazione perché adesso si potrà programmare il futuro senza inutili tabelle-salvezza. 

Liberazione perché la storia ci insegna che poi si è ripartiti, con molta fatica e sacrifici ma lo si è fatto. 

Dopo una stagione buia si potrà forse tornare a sorridere. E la sfortuna e la fortuna non c’entrano assolutamente niente.

CONDIVIDI
Federico Messini
Federico Messini nasce a Villafranca di Verona il 15/05/1990. Studente in lettere moderne presso l'Università degli studi di Trento. Scrittore e cantautore ha all'attivo due pubblicazioni : "Il gioco degli spiccioli" uscito nel 2013 e "Il doppiatore" uscito nel 2016.

LASCIA UN COMMENTO

*