Foschi: “Nella mia carriera Palermo più importante di Verona”

A Palermo24.net e’ intervenuto Rino Foschi, ex diesse sia dell’Hellas che del Palermo, che lunedì prossimo si affronteranno in posticipo. Ecco uno stralcio dell’intervista:

– Lei che è un ex di entrambe le squadre, come sarà, secondo lei, la sfida di lunedì? Chi è la favorita?

“Di sicuro sarà una bella gara tra due realtà del calcio italiano. Il Verona viene da un grandissimo campionato nella massima serie, ha perso dei giocatori importanti come Iturbe e Romulo ma il gruppo è lo stesso valido con un ottimo allenatore come Mandorlini. Il Palermo è una neo promossa e sappiamo bene com’ è l’ambiente. Ai miei tempi in rosa, il pronostico era dalla nostra parte e con il Verona giocavamo sempre bene. E’ difficile dire chi sia la favorita, siamo solamente alla seconda di campionato. Il Palermo dovrà faticare per vincere”.

-Che ricordi ha della sua esperienza a Palermo?

“E’ stata una grande esperienza, sei anni bellissimi. Palermo è stato l’apice della mia carriera, l’aria che si respira attorno alla squadra e il calore dei tifosi sono difficili da trovare altrove. Cesena è casa mia, ma l’avventura in rosa è imparagonabile alle altre. Abbiamo ottenuto la promozione in Serie A dopo 34 anni , abbiamo giocato in Europa ed abbiamo sfornato cinque campioni del mondo. Che altro aggiungere..I ricordi della mia carriera in rosa sono solamente belli”

-E dei suoi anni al Verona cosa ci dice invece?

“Anche a Verona sono stati sette anni belli. Il primo anno abbiamo ottenuto la promozione in A, ma purtroppo poi siamo retrocessi subito con la gestione Cagni. Con Prandelli abbiamo raggiunto un’altra promozione e abbiamo lanciato giocatori cone Gilardino,Brocchi e Camoranesi. Anche l’Hellas è stato importante, ma non come il Palermo”.

LASCIA UN COMMENTO

*