Giudice Sportivo: sanzioni importanti dopo il match di Foggia

L’ultima partita del 2018 che il Verona ha giocato lo scorso 30 dicembre ha dato gran da fare al Giudice Sportivo che ha applicato le seguenti sanzioni per il comportamento dei tifosi e di alcuni uomini dello staff gialloblù:

  • Ammenda di € 5.000,00: alla Soc. HELLAS VERONA per avere suoi sostenitori, al 10° ed al 25° del primo tempo, intonato un coro insultante di matrice territoriale nei confronti della tifoseria avversaria.
  • AMMONIZIONE ED AMMENDA DI € 1.000,00 (PRIMA SANZIONE) a PAZZINI Giampaolo (Hellas Verona): sanzione aggravata perche? capitano della squadra.
  • AMMONIZIONE ED AMMENDA DI € 1.500,00 (TERZA SANZIONE) a MATOS SANTOS PINTO Ryder (Hellas Verona): per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento falloso in area di rigore avversaria.
  • AMMONIZIONE CON DIFFIDA ED AMMENDA DI € 3.000,00 a GROSSO Fabio (Hellas Verona): per avere, al 35° del secondo tempo, entrando sul terreno di giuoco, contestato platealmente una decisione arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale; alla notifica del provvedimento di allontanamento ritardava l’uscita dal recinto di giuoco, che avveniva dopo circa due minuti grazie all’intervento del capitano della squadra.
  • AMMONIZIONE CON DIFFIDA a MAZZOLA Sandro (Hellas Verona): per avere, al 50° del secondo tempo, uscendo dall’area tecnica, contestato platealmente una decisione arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.
  • INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C. A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO IL 13 GENNAIO 2019 ED AMMENDA DI € 5.000,00 a D’AMICO Tony (Hellas Verona): per avere, al 32° del secondo tempo, contestato platealmente l’operato arbitrale e rivolto ad un Assistente espressioni ingiuriose, reiterando tale atteggiamento con un calciatore della squadra avversaria.

LASCIA UN COMMENTO

*