Gomez risponde a Defrel

Al Manuzzi finisce 1-1 tra Cesena e Verona. Partono meglio i veneti ma i padroni di casa segnano alla prima occasione. Cascione lancia per Almeida, sponda di testa per Defrel che controlla e batte Rafael di sinistro (22′). I romagnoli prendono coraggio, corrono e comandano il gioco. Nella ripresa il Verona rimane in 10 per l’infortunio di Sorensen ma trova il pari con Juanito Gomez (32′ st) servito da Christodoulopoulos. Nel finale occasione fallita da Djuric.

LA PARTITA

Un colpo di testa di Juanito Gomez spegne le speranze del Cesena di tornare alla vittoria dopo nove giornate. Nei primissimi minuti la squadra di Bisoli lascia palleggiare con relativa tranquillità i centrocampisti del Verona. Ma la presunta superiorità degli ospiti svanisce quando il Cesena comincia a mettere in campo cattiveria e corsa. Il primo squillo è di Cascione (12′) che impegna Rafael dalla lunga distanza. I romagnoli non mollano un pallone mentre Hallfredsson (molto falloso) e Tachtsidis si dilettano in lenti palleggi sulla mediana. A salire in cattedra è ancora Cascione (22′) che vede il movimento dell’ottimo Hugo Almeida in profondità: il portoghese si infila tra Rafa Marquez e Moras e di testa serve Defrel; il francese entra di gran carriera in area, fa fuori un avversario con il controllo a rientrare e batte Rafael di sinistro. Piano piano si sveglia anche Carbonero, fino a quel momento piuttosto impacciato, e il Cesena riesce a ripartire con autorità con la corsa di Giorgi sulla destra e la solidità di De Feudis al centro. L’intesa tra Hugo Almeida e Defrel sembra già perfetta: l’ex Werder Brema fa a sportellate con i difensori e il francese si butta negli spazi, senza trascurare di rincorrere chi gli capita a tiro in fase di non possesso. Il Cesena si muove benissimo in fase difensiva e grazie ai raddoppi puntuali annulla le velleità di Nico Lopez, Juanito Gomez e Nenè. Bisoli, però, perde Renzetti per infortunio: fino ad allora uno dei migliori.

Il Cesena, come accaduto nelle altre partite, continua a soffrire sui calci piazzati e all’8′ Nenè appoggia debolmente al centro della porta su punizione battuta da Tachtsidis. Al 18′ i romagnoli perdono un’altra pedina importante della difesa con l’uscita, per infortunio, di Lucchini. Intorno al 20′ della ripresa Mandorlini decide di giocare il tutto per tutto: fuori uno spento Nico Lopez e dentro Christodoulopoulos, in campo anche Toni per un Hallfredsson nervoso che rischia di lasciare la squadra in dieci. I romagnoli accusano la stanchezza e arretrano ma tutto sembra perduto per i gialloblù quando Sorensen, con i cambi esauriti, si infortuna per fermare lo scatenato Defrel. La svolta, però, arriva proprio grazie a uno dei cross dalla trequarti che, nel primo tempo, hanno fatto dannare Mandorlini. L’assist è di Christodoulopoulos: Juanito Gomez sfugge a un distratto Mazzotta e scavalca Agliardi con un colpo di testa sul secondo palo. Nel finale il Cesena tenta di riprendersi i tre punti ma prima Djuric (45′) spreca una colossale occasione di testa a due passi dalla porta e poi Rafael (47′) compie un miracolo su inzuccata di Cascione.
Il Cesena resta terz’ultimo a quota sette punti mentre il Verona ottiene il secondo 1-1 consecutivo e si porta a quota 13 punti.

LE PAGELLE

Defrel 7 – La miglior partita del francese in serie A, grazie anche alla sapiente assistenza di Hugo Almeida. Defrel regala una partita di corsa e tecnica: è perfetto nell’azione del gol, quando salta un avversario con un gran controllo e piazza la palla alle spalle di Rafael. Nella ripresa, quando molti suoi compagni accusano un po’ di stanchezza, rincorre senza sosta gli avversari: prezioso e ingiustamente sostituito.

Hugo Almeida 6,5 – Il portoghese è di un’altra categoria e si vede. Segnerà anche poco, ma i movimenti e la qualità nell’assistenza dei compagni fanno la differenza. Da solo riesce a tenere in scacco Rafa Marquez e Moras, permettendo a Defrel di vandalizzare la difesa avversaria. Quando cala lui, il Cesena comincia a soffrire.

Cascione 6,5 – Ha mandato a memoria il manuale del perfetto centrocampista: contrasta, riparte e (quando serve) calcia in porta. E’ suo il lancio per Almeida in occasione del gol, tenta una spettacolare girata al volo nella ripresa e nel recupero, di testa, un grande Rafael gli nega il gol vittoria.

Tachtsidis 6 – Il greco sbaglia molto, ma è anche l’unico nel centrocampo del Verona a tentare di dare profondità alla squadra. L’aggressività della mediana del Cesena non gli permette di impostare come vorrebbe e i compagni – Hallfredsson nervoso e Ionita impalpabile – non lo aiutano.

Juanito Gomez 6,5 – Dopo 12 turni a secco, torna a segnare. E lo fa in un momento cruciale per il Verona. Fino all’occasione del gol viene annullato dall’attenta difesa del Cesena, ma sul cross di Christodoulopoulos è abile a disorientare Mazzotta e scavalcare Agliardi con un preciso colpo di testa.

Nico Lopez 5,5 – L’ex Roma e Udinese comincia bene, come del resto il Verona. Nei primi minuti tenta qualche giocata interessante anche se non trova mai lo spazio per tirare. Quando gli scaligeri vengono travolti dall’agonismo del Cesena anche Nico Lopez sparisce dal campo. Mandorlini è quasi costretto a cambiarlo per dare una scossa all’attacco.

IL TABELLINO

CESENA-VERONA 1-1
Cesena (3-5-1-1): Agliardi 6; Capelli 6, Lucchini 6,5 (18′ st Krajnc 6), Volta 6; Giorgi 6,5, Carbonero 6, De Feudis 6, Cascione 6,5, Renzetti 6,5 (37′ Mazzotta 5); Defrel 7 (37′ st Djuric 5,5); Almeida 6,5
A disp.: Iglio, Bressan, Coppola, Magnusson, Perico, Zé Eduardo, Succi, Garritano
All.: Bisoli 6
Verona (4-3-3): Rafael 6,5; Sorensen 5,5, Moras 5,5, Marquez 6, Brivio 5; Ionita 5 (18′ st Obbadi 6), Tachtsidis 6, Hallfredsson 5,5 (24′ st Toni 6); N. Lopez 5,5 (18′ st Christodoulopoulos 6,5), Nenè 5, J.Gomez 6,5
A disp.: Benussi, Gollini, Luna, Rodriguez, A. Gonzalez, Campanharo, Agostini, Valoti, Saviola
All.: Mandorlini 6
Arbitro: Calvarese
Marcatori: 22′ Defrel (C), 32′ st Juanito Gomez (V)
Ammoniti: Ionita, Hallfredsson, Tachtsidis, Juanito Gomez (V), Defrel (C)
Espulsi: –
Note: –

Fonte: Sport Mediaset

LASCIA UN COMMENTO

*