Gunter: “Non era facile con una squadra così, ma abbiamo sofferto e lottato insieme”

Queste le parole di Korai Gunter rilasciate al termine della gara con il Milan:

Io protagonista dell’episodio? Non so cosa è successo, io sono andato verso di lui per bloccare il suo tiro e ho sentito di aver toccato la palla. Momento sfortunato per me e per la squadra, ma siamo felici perché abbiamo fatto tante cose belle.

Solo l’episodio ha spezzato l’equilibrio della gara? Non era facile contro una squadra così, ma abbiamo sofferto insieme e creato belle occasioni insieme.

Il pubblico del Bentegodi? Questo è il nostro modo, dobbiamo crederci ed è quello che facciamo ogni giorno in allenamento. Oggi si è visto che anche al 90esimo abbiamo creato una occasione.

Gli allenamenti? Noi corriamo tanto ma i risultati si vedono. Così riusciamo a creare tante occasioni tutti insieme. Ogni giorno è dura ma alla fine si vedono i risultati.

Come sto? Per me è importante trovare continuità e mettere partite nelle gambe. Per un difensore non è facile non giocare, perché tante cose devono venire in automatico.

A che punto sono fisicamente? Sono all’80%, in ritiro mi sono allenato poco con la squadra e poi pian piano sto trovando il ritmo.

Kumbulla? Lui ha tante doti per fare grandi cose in carriera. È molto giocane, gambe forti ed è in fiducia. In questa stagione vedremo di che pasta è fatto. Deve lavorare tanto ma così può arrivare in alto.

Possiamo raggiungere la salvezza? Quando giochiamo così tutti insieme crediamo di farcela, perché siamo forti e oggi tutti lo hanno visto.

La Juventus? Dobbiamo preparare bene questa gara durante tutta la settimana.

CONDIVIDI
Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

*