H. Verona vs Salernitana 2-0

Oggi al Bentegodi nel posticipo di Serie B si è giocata la sfida tra Hellas Verona e Salernitana.

Partita carica di ricordi, legati soprattutto all’epoca “mandorliniana”. 

La realtà è che si tratta di una sfida importantissima per quanto concerne la classifica, con i gialloblù che sono stati agganciati dal Frosinone. Vincere oggi significherebbe portarsi nuovamente in testa a +3 sui frusinati e a +4 dalla Spal.

Inizia il match, le due squadre si studiano, stando attente a non esporsi troppo. I gialloblù adottano un modulo nuovo, il 4-2-3-1 con Zuculini e Fossati davanti la difesa, Bessa trequartista dietro le due punte. L’Hellas cerca di fare il proprio gioco, ma i salernitani si chiudono bene. 

Al 21° la Salernitana perde palla sulla tre quarti, Bessa allarga per Pisano che si invola in fascia, biglia al centro e capitan Pazzini svetta di testa insaccando la rete dell’1 a 0. 

La partita ora si gioca su altri ritmi, la squadre si aprono e gli scaligeri possono impostare bene il loro gioco.

Al 36° altra bellissima occasione per l’Hellas: errore della Salernitana, alla recuperata dai gialloblù, tiro dal limite di Bessa, palla che finisce però fuori. 

Nei minuti finali del primo tempo gli ospiti cercano di rendersi pericolosi, ma la difesa veronese tiene bene. 

Un buon primo tempo per la squadra di Mister Pecchia, forse qualche errore nel fraseggio, ma i giocatori sono apparsi concentrati e concreti nel costruire il gioco. 

Inizia la ripresa e la Salernitana si rende molto pericolosa, colpendo palo pieno dal limite con un bellissimo tiro di Ronaldo. Gli ospiti hanno iniziato in maniera splendida il secondo tempo, cogliendo impreparati i nostri. 

La partita ora è un continuo batti e ribatti con azioni repentine da una parte dall’altra. All’11° Della Rocca solo in area si mangia un gol a tu per tu con il portiere Nicolas, sparando la palla in curva. 

Al 14° il Verona raddoppia: palla per Bessa che serve Zuculini al limite,  bel passaggio a sinistra per Luppi che solo davanti a Gomis insacca il 2 a 0. 

15° fuori Bruno Zuculini, entra Zaccagni.

Nel momento migliore dei granata l’Hellas è riuscito a trovare il doppio vantaggio.  Mister Bollini decide allora al 20° di effettuare un doppio cambio tentando il tutto per tutto: fuori Rosina per Donnarumma, e fuori Busellato dentro Joao Pedro.

I gialloblù ora controllano il match, i salernitani ci provano ma non riesco ad accorciare le distanze. Al 29° fuori Luppi dentro Juanito Gomez. 36° fuori Bessa dentro Troianiello. 

Sul finale bel tiro dai trenta metri di Perico, che costringe alla parata Nicolas.

Buona prova per i gialloblù, che hanno saputo contenere, gestire e punire al momento giusto la Salernitana. 3 punti che regalano all’Hellas Verona il primo posto solitario in classifica. 

Migliore in campo: Marco Ezio Fossati.

Stefano Pozza

CONDIVIDI
Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

*