Hallfredsson-Jorginho-Tachtsidis: il sogno del Mandorlini alla “Ferguson”

Come già anticipato, quello che si appresta ad iniziare la nuova stagione sarà un Mandorlini con maggiori responsabilità: avrà voce in capitolo sulla campagna acquisti/vendite e si esporrà in prima persona sui calciatori che rappresenteranno la nuova rosa gialloblù. Un tecnico/manager alla Ferguson, tanto per intenderci. Sembra passata un’era geologica da quando il “diktat” del Presidente era che ogni tassello societario doveva occuparsi del proprio “orticello” senza invadere le competenze altrui. Bigon condividerà al 100% le scelte di mercato con il mister, che però da ora in avanti dovrà rispondere non soltanto della parte tecnica… Per questo motivo si cercherà di trattenere Tachtsidis oltre che riportare sulle rive dell’Adige Jorginho. Il centrocampo del primo Verona di B potrebbe non essere solo un miraggio. I denari necessari verranno reperiti dal risparmio che il club di via Belgio otterrà dalla riduzione della rosa (da 27 a 23 elementi di cui 7 giovani). Meno giocatori ma più qualità a disposizione del Mister. Non sarà facile ma Bigon proverà a ricostituire il centrocampo Hallfredsson, Jorginho e Tachtsidis. Dovesse andar male con uno tra il greco e il carioca, allora si tratterrebbe Rómulo, alla ricerca del rilancio dopo una stagione colma di mestizia. Sala? Se ne andrà e con la sua vendita l’Hellas farà cassa.

Michele Coratto

Michele Coratto
Michele Coratto si diploma al Liceo Classico “Scipione Maffei” e si laurea in Scienze della Comunicazione a Verona. Giornalista dal 2011, collabora con la Redazione Sportiva de L'Arena ed è Direttore Responsabile di Hellas News.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*