Identikit Novara

Damiano Conati

*La situazione*

Il Novara è una delle grandi delusioni del campionato di Serie B. Squadra costruita per lottare per la promozione, arriva da due sconfitte consecutive e la classifica piange.

Certo che ci sono nomi davvero importanti per la categoria: dal difensore goleador ex Trapani Scognamiglio al terzino sinistro ex Chievo Calderoni, dal metronomo di centrocampo Viola, al veloce esterno destro Kupisz, fino agli attaccanti che potrebbero anche stare nella rosa di alcune squadre di Serie A: Faragò, Sansone e Galabinov.

*Gli assenti*

Recuperati Koch, Beye e Corazza, che però andranno in panchina, il Novara si presenta a Verona con la rosa al completo.

*L’allenatore*

Roberto Boscaglia era arrivato a Novara con ottime credenziali: l’anno scorso a Brescia aveva fatto benissimo e poteva essere la stagione della sua definitiva consacrazione. Invece ha fallito e adesso pesano su di lui le ombre di De Canio o Gautieri.

*Il giovane del futuro*

Paolo Faragò è senza dubbio uno dei migliori talenti dei piemontesi. Ottimo fisico e piede vellutato. È un classe 1993 ma con già grande esperienza di cadetteria.

*La stella*

Gianluca Sansone non è un giocatore da Serie B. Ma non sempre nel calcio i valori sono rispettati. Purtroppo paga per la sua discontinuità, altrimenti con il suo talento e il suo piede mancino meriterebbe un posto in A.

*La probabile formazione anti-Hellas*

(4-3-1-2): Da Costa; Dickmann, Troest, Scognamiglio, Calderoni; Viola, Kupisz, Adorjan; Faragò; Galabinov, Sansone. Allenatore: Boscaglia

CONDIVIDI
Damiano Conati
Ho 34 anni, sono sposato da 10 e ho tre bellissimi bambini. Laureato in Scienze della comunicazione, sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005. Giá collaboratore di molte testate locali, presidente di una società di basket, ho vissuto tre anni in missione in Brasile e attualmente lavoro come operatore sociale in Caritas Verona.

LASCIA UN COMMENTO

*