Il caso Ganz e i possibili sviluppi

In estate il suo arrivo veniva esaltato da critica ed addetti ai lavori. Simone Andrea Ganz arrivava al Verona dopo i 16 gol nel Como e prometteva grandi cose anche in riva all’Adige. 

Il buon inizio di campionato sembrava essere il la’ per una stagione da protagonista, con o senza Pazzini. 

Mister Pecchia non ha mai nascosto che il figlio d’arte potesse indifferentemente giocare da prima punta o da esterno nel tridente. 

Invece gradualmente il ragazzo è stato sopravanzato sia nel ruolo di attaccante centrale che in posizione più defilata. 

Le scelte dell’allenatore sono ricadute su altri compagni e Ganz si è dovuto accomodare troppo spesso in panchina.

Alcune malelingue sostengono che il Verona preferisca valorizzare i tesserati di proprietà rispetto a chi, proprio come lui, ha una situazione contrattuale (controriscatto della Juve) che a giugno premierà il club di provenienza.

Il rischio è però che l’Hellas possa perdere il ragazzo a gennaio, con la “Vecchia Signora” che presumibilmente proverà a rilanciarlo dove possa avere la possibilità di giocare con continuità. 

1 COMMENTO

  1. Pecchia farebbe bene a non perdere Ganz jr a gennaio. Gomez e’ fragile e il Pazzo non da troppe garanzie sulla tenuta, spesso si e’ infortunato v lo scorso anno. Se cosi fosse e Ganz partisse, facciamo giocare Toni!? Pecchia deve riuscire a far giocare Ganz, perche’ comunque ci serve, altrimenti la juve lo riprende e nn abbiamo ricambi all’altezza.

LASCIA UN COMMENTO

*