Il Livorno lotta, l’Hellas regala il secondo tempo ai granata

La 17^ giornata del campionato di Serie B vede scendere in campo Livorno ed Hellas Verona.

I gialloblù arrivano da sue buone vittorie che hanno certamente rialzato il morale nell’ambiente, ma serve continuità, servono i 3 punti contro i granata. Proprio i locali occupano l’ultima posizione in classifica, ma sono squadra ostica, un gruppo in forma che può mettere in difficoltà i veronesi.

Formazione quasi scontata per Grosso, che conferma il centrocampo che ha fatto bene negli ultimi match, davanti confermato il tridente e in difesa spazio dal primo minuto ad Almici e ritorno di Balkovec dopo la squalifica.

Inizia la contesa e il Verona da subito mantiene il controllo del match con un buon possesso palla nella metà campo avversaria. Il Livorno attende, sperando nell’errore in manovra dei nostri per colpirli. Errore che avviene attorno al decimo con Murillo che recupera palla e a grandi falcate si lancia verso la porta scaligera, Silvestri esce e stende l’avversario. I locali chiedono l’espulsione del portiere ma fortunatamente il direttore di gara estrae il cartellino giallo. I granata prendono coraggio e cominciano a rendersi pericolosi con i veronesi che paiono in difficoltà.

Ne esce una partita giocata a centrocampo con azioni da entrambe le parti, con entrambe le compagini che cercano di sorprendere gli avversari con veloci ripartenze. Dei locali è sicuramente Diamanti il più forte, al centro di tutte le azioni riesce ad essere ovunque creando più di qualche grattacapo ai nostri.

Il Verona non riesce mai a rendersi particolarmente pericoloso, e senza particolari occasioni si chiudono i primi 45 minuti.

Senza cambi inizia la seconda frazione di gara e i locali dopo solo 3 minuti hanno una buonissima occasione con Raicevic che costringe agli straordinari Silvestri. La partita è aperta più che mai ma il Verona sembra in difficoltà, faticando ad alzare la testa soprattutto in zona offensiva. Murillo commette fallo su Dawidowicz che non riesce a proseguire, al 54esimo entra al suo posto Caracciolo.

Sempre più in difficoltà e il Liconeno ne approfitta colpendo la traversa con un tiro-Cross di Valiani. Hellas in clamorosa difficoltà. Al 67esimo altro cambio forzato: fuori Marrone dentro Matteo Bianchetti all’esordio stagionale con la prima squadra dopo il brutto infortunio.

Ultimo cambio per Grosso entra Laribi ed esce Danzi al 74esimo minuto. I gialloblù sembrano essere scomparsi dal campo, praticamente nessuna azione offensiva degli scaligeri. Veramente un buonissimo secondo tempo per il Livorno, che pur essendo inferiore tecnicamente, ha dimostrato di essere squadra rocciosa che lotta su ogni pallone.

Si chiude sullo 0 a 0 una partita in cui nel primo tempo sono stati i gialloblù a gestire le redini del gioco, mentre nella seconda frazione è sceso il campo solo il Livorno, dimostrando con cuore e anima di non voler regalare nulla a nessuno.

FORMAZIONI UFFICIALI

LIVORNO: Mazzoni, Bogdan, Di Gennaro, Dainelli, Luci, Agazzi, Gasbarro (67 Porcino), Diamanti, Raicevic (81 Bruno), Murilo (73 Giannetti), Valiani. Allenatore: Breda

HELLAS VERONA: Silvestri, Balkovec, Marrone (67 Bianchetti), Dawidowicz (54 Caracciolo), Almici, Danzi (74 Laribi), Gustafson, Zaccagni, Lee, Di Carmine, Matos. Allenatore:Grosso.

Arbitro: Marco Serra (sez. AIA Torino).

Assistenti: Salvatore Affatato (sez. AIA di Vco) e Gianluca Sechi (sez. AIA di Sassari).

LASCIA UN COMMENTO

*