Ionita, è il cuore che fa la differenza

Artur Ionita (Foto di Beretta Emiliano)

Ospite nell’Istituto comprensivo di Montecchia e Roncà, il centrocampista moldavo Arthur Ionita non ha fatto mistero che ogni giorno abbia voglia di imparare, curiosare e impegnarsi per migliorare costantemente. Quelle del gialloblù sono state dichiarazioni pure, dette da un ragazzo sincero e onesto che lavora sul campo per ottenere le soddisfazioni che cerca. Mediante il portale hellasverona.it riportiamo quanto ha spiegato: “Giocare a calcio è un’emozione magnifica, se fai tutto con il cuore, diventa difficile spiegarlo a parole”. Il calciatore ha illustrato ai bambini l’impegno costante che mette durante gli allenamenti, soffermandosi sulle responsabilità da lui avvertite in qualità di primo calciatore della Moldavia a giocare e segnare nella Serie A italiana. “E’ dura, bisogna lavorare tanto con passione e serietà. Non mi annoio mai di praticare questo sport – ha precisato –, dopo gli allenamenti sento fatica, ma è un dolore che non fa mai male”. Ai ragazzini che, prima dei saluti, gli chiedevano un insegnamento da sportivo, Ionita ha risposto con sincerità: “Siate seri e abbiate sempre voglia di lavorare al 100%. Tutto deve venire dal cuore per fare le cose con amore”. Nel calcio come nella vita.

LASCIA UN COMMENTO

*