Juric: “È una partita speciale ma resta come sempre una occasione per far punti”

Queste le principali dichiarazioni dell’allenatore gialloblù Ivan Juric, rilasciate alla vigilia di Hellas Verona-Juventus:

Come sta la squadra? La gara contro la Lazio è stata estremamente dispendiosa dal punto di vista fisico, ma sono convinto che l’adrenalina saprà sopperire ad eventuali deficit. In questi due giorni abbiamo fatto principalmente lavoro di scarico, vedremo domani che scelte fare. Sono contento e soddisfatto del lavoro della squadra, l’importante è continuare ad affrontare ogni partita come abbiamo sempre fatto: quella contro la Juve è una gara speciale ma pur sempre una occasione di fare punti, perché il nostro obiettivo resta sempre lo stesso e sarebbe bello non fermarsi. Contro la Juve la partita si prepara da sola, i ragazzi avranno enormi motivazioni per mettersi in mostra e andare oltre i propri limiti. L’adrenalina, data dai risultati, è davvero tanta.

Il modulo? Dipende anche dall’avversario e da come si dispone difensivamente, sulla base di questo scelgo chi mettere in attacco.

La Juve? Fanno molto pressing appena perdono palla, sul livello del gioco hanno fatto grandi passi in avanti. Badu? Mi dispiace per lui, ha avuto un brutto taglio alla gamba e non sarà ancora dei nostri.

Amrabat? Giocherà.

I nuovi arrivati? Non è facile allinearsi velocemente ai ritmi del resto della squadra: li sto valutando di gara in gara.

Il mio staff? Si è creato un bell’ambiente di lavoro, sia nello staff che nella squadra. Insomma, si lavora bene. Fonte: hellasverona.it

CONDIVIDI
Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

*