La dura legge della Serie A: ora si inverta la rotta

L’Hellas Verona di Fabio Pecchia sta pagando a caro prezzo il salto di categoria e le prime tre giornate di campionato ci mostrano una dura realtà: al momento la squadra gialloblù non risulta adeguata alla Serie A.

L’esordio con il Napoli, senza dubbio proibitivo, e la trasferta di Crotone hanno messo in luce un Verona incapace di vincere e, ancor peggio, di convincere.

La gara casalinga con la rinnovata Fiorentina di Pioli poteva rappresentare l’occasione giusta per racimolare qualche punticino in chiave salvezza e per rinnovare l’entusiasmo della piazza.

Non è stato cosi.

I gialloblù si sono squagliati come neve al sole, incassando una sonora sconfitta dai contorni (quasi) tennistici.

Siamo chiari, nessuno si aspetta un percorso senza difficoltà, alla luce soprattuto del calciomercato estivo low-cost condotto dalla società.

L’aspetto da evidenziare è che alle carenze tecniche normalmente dovrebbe sopperire la grinta, la corsa e la voglia di lottare che al momento fatichiamo ad intravvedere: la storia insegna che squadre tecnicamente mediocri sono riuscite a salvarsi indossando l’elmetto e lottando con il coltello tra i denti.

Nell’occhio del ciclone, come solitamente avviene in questi casi, è finito l’allenatore che, al momento, non è riuscito a tramutare le sue idee in fatti concreti.

Urge una riflessione: la rosa a disposizione di Pecchia è in grado di supportare il credo tattico portato avanti dal tecnico?

Al momento la risposta è negativa e, se non avverrà un’ inversione di tendenza, il rischio è che quanto fatto di buono nella scorsa stagione venga immediatamente vanificato.

Il tempo per cambiare la rotta c’è, siamo solo alla terza giornata e questo è forse l’unico lato positivo.

Ci si aspetta ora una reazione importante da parte del gruppo a partire dalla proibitiva trasferta dell’Olimpico contro la Roma, dove strappare punti sarà difficilissimo ma sará invece vitale uscire a testa alta.

CONDIVIDI
Federico Messini
Federico Messini nasce a Villafranca di Verona il 15/05/1990. Studente in lettere moderne presso l'Università degli studi di Trento. Scrittore e cantautore ha all'attivo due pubblicazioni : "Il gioco degli spiccioli" uscito nel 2013 e "Il doppiatore" uscito nel 2016.

LASCIA UN COMMENTO

*