La Primavera di Pavanel parte con il “Turbo”

È iniziata l’avventura della Primavera di Pavanel e il piede è subito quello giusto. Il tecnico scaligero ha dimostrato grande elasticità e non ha puntato sul suo consueto 4-3-3, ma ha adattato il proprio gioco ai giocatori presenti in rosa.
Mancando una punta di peso come Cappelluzzo, ha scelto una coppia di attaccanti veloci, appoggiati da un trequartista. E così ecco capitan Speri a fungere da numero 10, dietro ai nuovi acquisti Tronco e Lancia. E la mossa si è rivelata vincente.

Come pure la scelta di puntare su Contri come compagno di Riccardi al centro della difesa. Una coppia di centrali che appare già affiatata.

Infine l’ennesima intuizione di Pavanel: tra tanti classe 96/97/98 ha deciso di dare un ruolo da protagonista al classe 1999 Andrea Danzi, inserito a sorpresa in mezzo al campo con Checchin e Guglielmelli. E il 16enne Danzi ha risposto più che presente.
Il Verona Primavera c’è: Pavanel e il suo staff hanno svolto ancora una volta un lavoro superbo. Ora si può soltanto crescere. Di domenica in domenica.
Damiano Conati

LASCIA UN COMMENTO

*