L’anno nero di Martinho

E’ reduce da un’annata davvero sfortunata: la freccia brasiliana di Campo Grande non si aspettava di soffrire così tanto al suo ritorno in serie A, soprattutto dopo l’entusiasmante stagione scorsa, in serie B, quando l’eclettico uomo di fascia sinistra (ricopre indistinatamente tutti i reparti della mancina), esplose e finì sotto i riflettori della cronaca con un bottino di dieci goal. Cartellino a metà con il Catania, quest’anno Martinho è stato colpito da una serie interminabile di fastidi muscolari che spesso l’hanno chiamato fuori dalle convocazioni di mister Mandorlini. Pur avendo giocato con il contagocce, è riuscito ad andare a segno due volte: contro il Sassuolo in casa e alla Scala del calcio con l’Inter. Poi gli infortuni, le voci di un suo trasferimento al Grifone (a gennaio) e solo tanta sofferenza. Uomo fidato del tecnico di Ravenna, Martinho è già al lavoro per ristabilirsi e trovare la migliore condizione fisica. Con la nuova stagione il brasiliano conta di tornare ad essere una delle armi più contundenti della rosa dell’Hellas per ritrovare quel sorriso che, agonisticamente parlando, ha smarrito.  

LASCIA UN COMMENTO

*