Le Pagelle

Federico Messini

Nicolas: 6 una parata decisiva, sempre pronto quando chiamato in causa

Pisano: 6.5 sulla falsariga dello scorso campionato, ordinato in fase difensiva, grande spinta in avanti

Helander: 5.5 insicuro in più occasioni, migliore nella ripresa

Romulo: 6.5 primo tempo si limita al compitino, cresce nella ripresa e confeziona l’assist per il raddoppio. Rende meglio quando viene avanzato

Bianchetti: 6 dimostra sicurezza in mezzo all’Area, cerca sempre l’impostazione dell’azione

Greco: 5.5 qualche buono spunto, da lui ci si aspetterebbe maggiore sicurezza e più giro palla.

Viviani: 5.5 lento nel far girar palla, i piedi sono buoni ma deve crescere atleticamente

Fossati: 6.5 stantuffo instancabile, grande lavoro sporco, sempre in pressing sul portatore di palla. Un motorino a centrocampo

Luppi: 7.5 migliore in campo, una spina nel fianco della difesa avversaria. Il goal al debutto è la ciliegina

Siligardi: 6 sempre sul pezzo, con qualche buono spunto personale prova ad impensierire il portiere. Può essere la sua stagione

Pazzini: 6 Pazzini: si vede che vuole spaccare il mondo, manca di lucidità sotto porta

Ganz: 7 vede la porta come pochi, alla prima palla buona infila il Foggia, un attaccante di razza

Zuculini: sv gioca solo uno scampolo di partita ma non fa mancare l’ardore e la predisposizione alla battaglia. 

CONDIVIDI
Federico Messini
Federico Messini nasce a Villafranca di Verona il 15/05/1990. Studente in lettere moderne presso l'Università degli studi di Trento. Scrittore e cantautore ha all'attivo due pubblicazioni : "Il gioco degli spiccioli" uscito nel 2013 e "Il doppiatore" uscito nel 2016.

LASCIA UN COMMENTO

*