Le Pagelle 

Nicolas 6,5: Ordinaria amministrazione. Si fa trovare pronto quando la Salernitana si presenta in area.

Rómulo 7: Partenza in sordina, cresce nel corso della partita e quando mette la freccia è imprendibile.

Pisano 7: Sempre attento quando la Salernitana spinge sulle fasce, in avanti si fa apprezzare per alcune galoppate sulla fascia, suo l’assist per il goal di Pazzini.

Boldor 6,5: Sempre attento in mezzo all’area, personalità e concretezza. In crescita.

Caracciolo 6,5: Torna a comandare la difesa scaligera con una prova di carattere e grande concentrazione.

Souprayen 6,5: Vigile in fase di copertura, gli esterni salernitani non sono clienti facili ma non va mai in affanno. Apprezzabili alcune galoppate in fase offensiva.

Fossati 7,5: Motorino e metronomo del centrocampo gialloblù, qualità e quantità al servizio della squadra. Insostituibile.

Bessa 7: Quando accende la luce regala giocate di gran qualità. Sempre in pressing sul portatore di palla avversario. Pedina fondamentale nello scacchiere si Pecchia.

Luppi 7: Sempre una spina nel fianco della difesa campana. Suo il goal che chiude la partita.

Pazzini 7: E’ il leader indiscusso del Verona. Apre le danze con un bellissimo goal di testa e si batte come un leone per tutta la partita. Uomo sentenza.

Zuculini B. 6: Buona la prima al Bentegodi. Ordinato e concreto senza strafare, può sicuramente migliorare.

Zaccagni 6: Entra nella ripresa e si mette a disposizione della squadra, utile nella fase finale della gara quando è necessario gestire i palloni.

Gomez 6: Gettato nella mischia ad un quarto d’ora dalla fine, utile nella gestione di alcuni palloni.
Troianiello: SV.

Federico Messini

CONDIVIDI
Federico Messini
Federico Messini nasce a Villafranca di Verona il 15/05/1990. Studente in lettere moderne presso l'Università degli studi di Trento. Scrittore e cantautore ha all'attivo due pubblicazioni : "Il gioco degli spiccioli" uscito nel 2013 e "Il doppiatore" uscito nel 2016.

LASCIA UN COMMENTO

*