Le Pagelle di Empoli-Verona – Marques permissivo, Greco timido

Foto: Rafael Marques (Fonte: Hellasverona.it)

Benussi 6 – Buona partita per il portiere veneto. Si fa sempre trovare pronto quando viene chiamato in causa. Da segnalare una bella parata con gli arti inferiori in stile Garella.

 

Martic 6 – Ottimo primo tempo per il terzino croato sia in fase difensiva che in fase propositiva. Spinge e crossa con relativa costanza. Nella ripresa si spegne vistosamente la sua spinta davanti e dietro non è impeccabile

 

R.Marques 5 – Sempre in difficoltà sia su Tavano che Maccarone, spesso sbaglia il tempo dell’anticipo. Permette troppo facilmente inserimenti delle punte toscane, non dà la necessaria sicurezza al reparto arretrato.

 

Moras 5.5 – Soffre più del dovuto, anche sulle palle aree che dovrebbero il suo forte. Esce per infortunio muscolare nel primo tempo. Dal 30’st Sorensen 5.5 – Entra con un atteggiamento un po’ timido ma poi copre bene dietro. Al 17’st salva il risultato su un tiro a botta sicura di Pucciarelli, anche se si deve pretendere di più.

 

Agostini 6 – Compitino per il terzino di Vinci, ex del match. Partita senza infamia e senza lode.

 

Tachtsidis 5.5 – Commette sempre qualche errore, però almeno ha messo intensità e velocità in qualche giocata, ed è uno dei pochi a tentare la conclusione in porta nel primo tempo. Però è sempre troppo poco incisivo in fase di impostazione per un regista.

 

Sala 6 – Era da 8 mesi che non giocava una partita ufficiale. A centrocampo gioca un buon primo tempo fungendo da filtro. Propositivo sia negli inserimenti sia in fase di rottura. Esce anche lui per un problema fisico. Dal 7’st Campanharo 6 – Qualche buona giocata, ma non offre nulla di trascendentale.

 

Greco 5 – Schierato da interno di centrocampo ha un approccio troppo timido e perde qualche pallone di troppo. Avrà bisogno di tempo per inserirsi negli schemi tattici della squadra.

 

Lazaros 6 – Partita in chiaroscuro. Compie qualche buona accelerazione, ma spesso non fa la cosa giusta negli ultimi 20 metri. Non sfrutta la buona giornata della catena Martic-Sala di destra. Anche se nella ripresa è il gialloblù più pericoloso.

 

Toni 5.5 – Non al meglio fisicamente e lasciato troppo solo, là davanti fa quel che può. Sotto porta spreca troppo per uno con il suo “pedigree”.

 

Hallfredsson 5 – Schierato inverosimilmente esterno d’attacco, non riesce a dare prevedibilmente il cambio di passo necessario per un esterno. Almeno nel primo tempo mette un paio di cross interessanti. Grossa ingenuità nel farsi espellere.

 

Mandorlini 5.5 – Torna al suo vecchio 4-3-3, anche se sarebbe più giusto definirlo un 4-5-1 con centrocampisti come Lazaros e soprattutto Hallfredsson esterni. Primo tempo con alti e bassi, ma è sempre l’Empoli ad essere più pericoloso. Nel secondo tempo si doveva sfruttare meglio il quarto d’ora in superiorità numerica.

 

A cura di Luca Valentinotti

 

LASCIA UN COMMENTO

*