L’Hellas ci prova nonostante l’emergenza in attacco, vince l’Inter 2 a 1

La 14^ giornata del campionato di serie A vede scendere in campo Hellas Verona e Inter. 

Partita di cartello al Bentegodi con i gialloblù che trovano nell’ultima gara pre natalizia una vera e propria corazzata. 

Inizia la contesa e tra le due compagini regna l’equilibrio; attenzione massima a noi esporsi troppo cercando di sorprendere l’avversario è la linea guida per i calciatori. Alla mezz’ora primo cambio per mister Juric che perde Dawidowicz per infortunio, al suo posto entra Lovato. 

Con una sola occasione per parte si chiude un primo tempo combattuto perlopiù a centrocampo. 

All’inizio del secondo tempo esce Salcedo ed entra Ilic. L’Inter alza vistosamente il baricentro ed è ben visibile quando manchi ora un attaccante agli scaligeri. I neroazzurri passano in vantaggio al 50esimo con un bel gol di Martinez. 

Juric effettua un doppio cambio: dentro Ruegg e Lazovic, fuori Zaccagni e Colley. 

Dopo meno di quindici minuti altro infortunio in casa gialloblù con Lovato costretto ad abbandonare il campo; al suo posto entra Gunter. 

L’Hellas non molla e grazie ad una azione molto fortunata agguanta il pareggio con gol di Ilic e la complicità di Handanovic. Il pareggio dura poco e al 24esimo è Skriniar ha riportare in vantaggio i suoi con un bel colpo di testa. 

La partita scorre verso il novantesimo, vince l’Inter 2 a 1. Buona prestazione dei gialloblù che senza attaccanti hanno provato a compiere l’impresa.

Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*