L’Hellas getta i 3 punti facendosi rimontare dalla Spal

La 16^ giornata del campionato di serie A vede scendere in campo Spal ed Hellas Verona.

La partita è di quelle fondamentali, soprattutto a livello psicologico: vincere oggi vorrebbe dire guadagnare tre punti fondamentali, prendere coscienza Delle proprie capacità e dare un chiaro segnale alle dirette concorrenti in chiave salvezza.

Mister Pecchia recupera Heurtaux e Fares dopo aver scontato la squalifica, e decide ancora una volta di mandare Pazzini in panchina dando spazio al diciassettenne Kean.

Sono i biancoazzurri a partire decisamente meglio, con azioni veloci e ben coordinate, con dieci minuti di predominio netto. Attorno al decimo è Romulo a prendersi sulle spalle i compagni, creando grazie a due belle sgroppate sulla fascia destra altrettante azioni pericolose.

Da segnalare attorno al 20° due ottime parate di Nicolas su due colpi di testa di Marco Borriello. I padroni di casa riprendono il pallino del gioco, dimostrando una certa egemonia nel mantenere in proprio possesso il gioco.

Sul finale della prima frazione bel lampo dell’Hellas con Kean che però non è molto fortunato.

Inizia il secondo tempo, e dopo dieci minuti viene concesso un calcio di rigore all’Hellas: palla per Kean che serve Caceres in sovrapposizione, cross al centro per Cerci che viene atterrato da Viviani. Batte il penalty Cerci, rete! Hellas Verona in vantaggio.

18° esce Kean entra Valoti. Si fatica a capire questa mossa di mister Pecchia, che di fatto costringe la squadra a rimanere esclusivamente chiusa in difesa.

Ma al 23° l’Hellas allunga ancora: bella ripartenza di Daniele Verde che corre per tutto il campo è serve un delizioso pallone per Caceres che insacca la rete del 2 a 0. Bella azione, bella ripartenza e bel gol! Arriva il turno di capitan Pazzini che subentra ad un esausto Alessio Cerci vittima di un piccolo fastidio muscolare.

La Spal colpisce il palo con Grassi, e al 30° nuovamente un palo clamoroso per Grassi che svetta di testa e colpisce il secondo legno. 33° entra Calvano, al debutti in serie A, che subentra ad un ottimo Daniele Verde.

Sul finale al 37° la Spal accorcia con Sergio Floccari, ma viene annullato dal VAR. Ma al 40° la Spal torna in partita con un bel gol di Paloschi.

Ora serve la massima attenzione! Ma non è finita: al 41° Caracciolo commette uno stupido fallo in area su Floccari. Calcio di rigore, batte Antenucci: che segna e pareggia. Incredibile!

Non si può buttare via così stupidamente una partita. Le emozioni non sono finite, per l’Hellas una grandissima occasione per Romulo che spedisce di pochissimo la palla a lato della rete.

Incredibile, non si possono buttare al vento così i 3 punti.

Formazioni ufficiali:

Spal: Gomis – Cremonesi (35° 2t Antenucci) – Rizzo (19° 2t Schiattatella) – Mattiello – Salamon – Borriello (19° 2t Floccari) – Vicari – Lazzari – Paloschi – Viviani – Grassi. Allenatore: Semplici

Hellas Verona: Nicolas – Romulo – Verde (34° Calvano) – Kean (18° 2t Valoti) – Cerci – Caracciolo – Bessa – Caceres – Ferrari – Buchel – Fares. Allenatore: Pecchia

CONDIVIDI
Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

*