L’Hellas rialza la testa: 3 punti e Benevento battuto

La 15^ giornata del campionato di serie B vede scendere in campo Benevento ed Hellas Verona.

Sfida importantissima per un Verona che è sceso di parecchie posizioni in classifica e che oggi deve dimostrare con i fatti la volontà di voler tornare nella massima serie. Discutibili ancora una volta le scelte di mister Grosso, con tanti giocatori “punti di riferimento” esclusi dall’undici titolare (Caracciolo, Laribi, Ragusa, Pazzini ed Henderson) e l’esordio dal primo minuto di Andrea Danzi che da un po’ non scendeva in campo in campionato.

Inizia la partita e il Verona, come ormai da tradizione, ma niente il possesso palla nella metà campo avversaria. Un tam tam continuo che consente esclusivamente di far passare i minuti. I campani dall’altra parte provano ad effettuare pressing senza riuscirci. Sono gli uomini di mister Grosso a fare la partita, il Benevento fino a questo momento non ha creato nulla.

Al 21 bella azione con Zaccagni che apre verso Matos, palla al centro dell’area per Di Carmine che spreca in ghiotta occasione da rete. 3 minuti più tardi è l’avversario Coda a spedire di poco fuori un bel tiro dalla sinistra. Si corre verso la fine dei primi 45 minuti senza particolari emozioni.

Nella seconda frazione il Verona entra bene in campo e Lee colpisce dopo un paio di minuto il palo dopo un bel tiro di destro. Al 48 Costa abbatte Zaccagni e viene espulso dopo aver ricevuto il secondo cartellino giallo. Calcio di punizione dal limite battuto da Balkovec, batti e ribatti in area e gol di Ryder Matos!

La partita si infiamma e l’arbitro concede il calcio di rigore al Benevento per fallo di mano in area di Lee: si incarica della battuta Coda che calcia un rigore imbarazzante agilmente parato da Silvestri.

Il match prosegue e al 60esimo il Verona crea una bellissima azione con colpo di tacco di Di Carmine per Crescenzi che a botta sicura fa partire un potente tiro splendidamente parato da Montipò.

Con il passare dei minuti i locali aumentano la pressione nel disperato tentativo di provare a pareggiare. Grosso al 77esimo fa uscire Matos e manda in campo Ragusa. Un minuto dopo esce Danzi ed entra Laribi. Al minuto 84 Balkovec guadagna la seconda ammonizione ed è dunque costretto ad abbandonare il terreno di gioco. Per riportare la difesa a quattro entra Empereur ed esce Lee.

Buona partita del Verona a cui va dato il merito di aver gestito bene tutti i novanta minuti di gioco. Possesso palla, veloci azioni offensive e capacità di soffrire sono stati i punti cardine di questa vittoria. 3 punti fondamentali che riaccendono la luce in casa Hellas. Il Benevento ha deluso per quanto ha mostrato in campo.

FORMAZIONI UFFICIALI

BENEVENTO: Montipò, Billong, Di Chiara (30 Gyamfi), Tello, Coda, Volta, Costa, Improta, Buonaiuto (77 Ricci), Bandinelli, Asencio (56 Letizia). Allenatore: Bucchi.

HELLAS VERONA: Silvestri, Crescenzi, Marrone, Dawidowicz, Balkovec, Zaccagni, Gustafson, Danzi (79 Laribi), Matos (77 Ragusa), Di Carmine, Lee (86 Empereur). Allenatore: Grosso.

Arbitro: Piccinini (sez. AIA Forlì).

Assistenti: Pagnotta (sez. AIA Nocera Inferiore) e Marchi (sez. AIA Bologna).

LASCIA UN COMMENTO

*