L’Hellas Verona compie l’impresa! Sconfitta 2 a 1 la Juventus al Bentegodi

La 23^ giornata del campionato di Serie A vede scendere in campo Hellas Verona e Juventus.

È una di quelle sfide che aspetti da tutta la stagione, una partita carica di storia e dai tantissimi significati. Il Bentegodi è gremito con più di 28.000 persone accorse per il grande match.

Mister Juric si affida alla formazione che è scesa in campo nel match infrasettimanale all’Olimpico con la sola eccezione per Amrabat che che torna ad occupare la parte centrale del campo dopo ave scontato la squalifica. Di fronte invece la Juventus si affida ai grandi campioni con un 4-3-3 in cui trovano spazio su tutti Cristiano Ronaldo e Gonzalo Higuain.

Inizia la gara e i gialloblù provano con grande coraggio e caparbietà a fare la gara costringendo gli ospiti a chiudersi in difesa. Al decimo minuto un potentissimo tiro di Faraoni costringe alla paratona Szczesny. Il pressing scaligero sembra mettere in difficoltà i bianconeri.

C’è solo Verona con la Juventus che sembra voler colpire i nostri in contropiede, è quasi ci riescono al 19esimo con Douhlas Costa che colpisce la traversa con una cannonata. Ma al 20 arriva il gol scaligero: calcio di punizione dai trenta metri palla in area e Marash Kumbulla svetta infilando la biglia in rete. Al VAR annulla per fuorigioco tra i fischi del Bentegodi, si resta sullo 0 a 0.

Si prosegue con i nostri che continuano a macinare bel gioco e i locali provano a rendersi pericolosi talvolta affidandosi alle doti individuali. Al 35 Cristiano Ronaldo colpisce il palo con un tiro che sembrava non pericoloso e che Silvestri aveva addirittura battezzato fuori. Nel finale di primo tempo i locali calano e ne beneficiano gli juventini che con Ronaldo ci provano senza trovare però la zampata finale. Si chiude sullo 0 a 0 la prima parte.

Si riparte con gli stessi 22 protagonisti e se inizialmente sembra volerci provare la Vecchia Signora tornano poi gli scaligeri a macinare gioco. Arriva il primo cambio per noi: entra Valerio Verre al posto di Miguel Veloso.

La partita prosegue e al minuto 19 la Juve passa in vantaggio: bellissima ripartenza per Ronaldo che arriva davanti a Silvestri e insacca la rete del vantaggio. Juric decide di mandare nella mischia il capitano Gianpaolo Pazzi che al minuto 23 subentra a Zaccagni.

I nostri ci credono e al minuto 30 trovano il pareggio con Borini che abile a sfruttare un rimpallo a tu per tu con Szczesny insacca. 3 minuti più tardi arriva il turno di Dimarco che subentra a Lazovic.

I nostri ci credono, vogliono l’impresa! Al minuto 38 corner, Kumbulla svetta e colpisce la traversa. Ma l’arbitro corre al VAR e assegna il calcio di rigore per noi. Si incarica della battuta Giampaolo Pazzini che insacca il gol del vantaggioooooo! Mancano 4 minuti più recupero…

L’Hellas compie il miracolo, con una partita meravigliosa batte la Juventus e guadagna tre punti che valgono doppio!

FORMAZIONI UFFICIALI

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Gunter; Faraoni, Amrabat, Veloso (12 2t Verre), Lazovic (34 2t Dimarco); Zaccagni (23 2t Pazzini), Pessina; Borini. All.: Juric

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Rabiot, Pjanic, Bentancur (36 2t De Sciglio); Douglas Costa (26 2t Ramsey), Higuain (13 Dybala), Ronaldo All.: Sarri

Arbitro: Davide Massa (Sez. AIA Imperia)

Assistenti: Alberto Tegoni (Sez. AIA Milano), Valerio Colarossi (Sez. AIA Roma 2)

CONDIVIDI
Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

*