Lopez: “Spero sia il mio anno”

Nella conferenza stampa di presentazione, Nico accetta l’eredità di Iturbe ma chiarisce subito: “rispetto a Manuel ho caratteristiche diverse. Lui è più esplosivo e veloce, io più tecnico e maggiormente orientato a puntare la porta. Nell’anno di Udine ho avuto la fortuna di giocare a fianco di Totò Di Natale, un campione al pari di Toni: da gente così c’è molto da imparare.ho fortemente voluto il Verona perché dall’idea che mi sono fatto l’anno scorso qui si lavora molto bene con i giovani”. Per quanto riguarda il riscatto che tra un anno l’Hellas potrà esercitare per trattenerlo sulle rive dell’Adige, Nico non ha dubbi: “mi pare che 18 milioni siano un po’ troppi”. Poi continua: “gioco indifferentemente sulla destra o sulla sinistra. Parlerò con Mandorlini e capirò cosa vuole da me”.

LASCIA UN COMMENTO

*