Luppi: “Fare gol è il mio istinto. In area do il meglio di me”

Le principali dichiarazioni dell’attaccante gialloblù Davide Luppi, intervenuto questa sera alla trasmissione ‘Fuorigioco’, in onda su Radio Verona, in vista di Avellino-Hellas Verona.
«Benevento? Penso sia un’ottima squadra, specie in attacco. Avremmo potuto vincerla, c’erano i presupposti per farlo, io per primo non ero contento del pareggio, ma a pensarci bene è un punto guadagnato. Avellino? Andiamo sempre in campo per vincere, deve essere una partita giocata al massimo. Pazzini? Parliamo di uno che ha già fatto 17 gol, ma penso che abbiamo le risorse per andare Avellino e vincere ugualmente. Abbiamo tante alternative, mi dispiace solo che Ganz non sia a disposizione. Che questa squadra abbia delle qualità mi sembra chiaro. Il calcio non ha sempre una spiegazione logica per tutto, invito chiunque a venire a vedere come ci alleniamo e cosa facciamo in campo. Poi le partite sono tutte complicate, ma noi proviamo sempre a vincere. Bisogna, chiaramente, trovare il ritmo giusto. Chi è venuto quest’anno sapeva che l’obiettivo è quello di vincere il campionato, magari c’è stato un momento in cui tutto sembrava irrealisticamente facile, ma la verità è che ogni vittoria va sudata. 

Fare gol è una cosa istintiva, è lì davanti che riesco a dare il meglio di me. Giocando da esterno mi devo sacrificare in fase difensiva, il mister lo chiede e io cerco di farlo al massimo. Dobbiamo ringraziare i tifosi perché ci sono sempre numerosi dovunque andiamo a giocare. Sapere che sarei venuto giocare all’Hellas è stata una gioia assoluta, i primi mesi continuavo a girare per la città perché è davvero bellissima». 

LASCIA UN COMMENTO

*