Magnani non titolare e quella staffetta utile nei finali

20 minuti finali con il Sassuolo, oltre 70 da titolare con l’Inter, i due secondi tempo con Bologna e Roma. Jack Magnani è probabilmente il miglior difensore in marcatura che ha in rosa il Verona ma non è un titolare fisso. Non lo era con Juric, non lo è stato finora con i due allenatori di questa stagione e tutti si chiedono il perché.
L’anno scorso Juric lo elogiava spesso, ricordando però che deve imparare ad essere concentrato per tutti i 90 minuti e senza passaggi a vuoto. Inoltre veniva da stagioni travagliate dal punto di vista fisico e non aveva mai i 90 minuti nelle gambe. Ma tutti ricordano come sia stato in grado di annullare Ibrahimovic a San Siro, nullo finchè Jack è rimasto in campo, o Lukaku al Bentegodi.
Finché la forma non sarà delle migliori e i cali di concentrazione non spariranno del tutto, la formula del Magnani che entra nel secondo tempo per rinforzare il reparto e alzare i centimetri della retroguardia sembra quella vincente. E avere in campo uno come lui nei finali di gara è sicuramente una garanzia.
Tudor dopo la Roma ha detto che avere Lasagna e Kalinic in panchina è un lusso, ma probabilmente lo è anche Magnani. In attesa di vederlo pronto per giocare 90 minuti alla grande tutti di un fiato.

Foto: instagram Hellas Verona

Damiano Conati

Sono nato a Verona nel 1982, sono sposato e ho tre bellissimi bambini. Laureato in Scienze della comunicazione, sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005. Giá collaboratore di molte testate locali, presidente di una società di basket, ho vissuto tre anni in missione in Brasile e attualmente lavoro come operatore sociale in Caritas Verona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*