Maietta: “Toni il migliore acquisto”

Una lunga intervista dell’ex Capitano dell’Hellas Mimmo Maietta per ricordare i suoi trascorsi in maglia gialloblù al collega dell’Arena Simone Antolini: “Ora che non sono più un tesserato del Verona, ho il fuoco dentro ma oggi conta solo il bene del Verona. La fascia che ti metti sul braccio ti segna la vita . Io la penso così. Rivedo l’esordio in A con il Milan e la vittoria in rimonta. Ripenso pure al pareggio contro l’Empoli che ci ha riconsegnato la Serie A. Verona è un ricordo che rimarrà per sempre nel cuore. Peccato per come è finita la mia storia lì. Ah, c’è anche quel ricordo del Verona quasi tutto straniero, alla prima di B a Modena. Gol di Bacinovic su punizione. L’inizio di una lunga cavalcata. Io c’ero. Oggi in invece vedo una squadra solida. In mezzo al campo il ritorno di Tachtsidis permetterà al reparto di riequilibrarsi. Credo ci sia maggiore fisicità. E la difesa avrà modo di respirare a pieni polmoni. Tra i tanti campioni arrivati, io scelgo uno che è rimasto: Luca Toni. Per quello che ha fatto la passata stagione, la sua storia al Verona non poteva finire lì. È un campione per l’Hellas. Risulterà fondamentale anche l’apporto della gente. Ma qui non ho dubbi. I tifosi sapranno essere splendidi come sempre lo sono stati in questi anni. Verona mi è rimasta dentro, questo l’ho ripetuto più volte – conclude l’ex capitano dei gialloblù -. E vedere tutto finire così non è stato bello. Ma non è questo il momento di aggiungere altro. Lì lascio un pezzo di cuore, Il Verona può divertire e divertirsi”.

LASCIA UN COMMENTO

*