Con Marquez, Bianchetti e Gonzalez in bilico

Doveva essere solo un sogno. E invece il bravissimo Direttore Sportivo Sean Sogliano l’ha avverato. Rafa Marquez è un giocatore gialloblù a tutti gli effetti. Per lui pronto il biennale da firmare appena atterrerà a Verona e la certezza che ora l’Hellas potrà contare su uno dei centrali difensivi più forti al mondo, idolo, non molto tempo fa, anche dei tifosi “blaugrana”. Punto fermo imprescindibile della nazionale messicana, l’impressione è che l’arrivo di Rafa “siluri” quantomeno uno dei sei centrali a disposizione di Mandorlini: ieri doveva essere il giorno di Bianchetti all’Empoli. La trattativa è stata rimandata di qualche ora ma l’affare si farà. Il giovane Matteo presto potrà accasarsi in Toscana per fare esperienza in serie A prima di rientrare all’Hellas con la giusta maturazione in tasca. Ma a lasciare le rive dell’Adige non c’è soltanto Bianchetti: pure Gonzalez sembra con la valigia in mano anche se per lui il condizionale è d’obbligo. Un anno fa, Sean ha investito parecchio su Alejandro e l’idea di “parcheggiarlo” in serie B non affascina più che tanto l'”entourage” di via Belgio, convinti che l’uruguagio possa ancora tornare utile al Verona. La sua duttilità, che gli permette di poter presidiare indistintamente sia la difesa centrale che la porzione di fascia destra, dà una possibilità in più a Mandorlini, tendenzialmente molto attratto dai giocatori poliedrici. Qualche abbozzo di trattativa per la sua cessione a titolo temporaneo c’è stata, soprattutto con il Bologna ma non è detto che anche lui possa restare a Verona per giocarsi le sue carte e aumentare il tasso di solidità del pacchetto arretrato dell’Hellas.

LASCIA UN COMMENTO

*